Stampa questa pagina
Una nuova sartoria solidale a Bbina in Uganda
26
Apr
2019

Una nuova sartoria solidale a Bbina in Uganda

 

Juliet è una mamma ugandese, vive a Bbina, nella periferia di Kampala la capitale dell'Uganda. Qui l'associazione Kope ha avviato progetti di sostegno alle donne più povere. Juliet è mamma di cinque bambini, tre femmine e due maschietti.

 

 

La vita di Juliet non è per niente facile. Vive sola con i cinque figli in un'unica povera stanza di legno e lamiera. Non ha un lavoro e il marito, è costretto a vivere in un remoto villaggio dove coltiva mais che poi manda alla moglie per l'alimentazione della famiglia. Il mais avanzato viene venduto da Juliet per racimolare qualche soldo per pagare le rette scolastiche ad almeno uno dei cinque figli. Purtroppo spesso i soldi non bastano e per questo l'unico studente della famiglia è costretto a restare a casa da scuola fino al pagamento delle rette arretrate.

 

Eppure Juliet sa cucire! Non può fare il proprio lavoro in quanto l'acquisto di una macchina da cucire è un impegno economico non affrontabile dalla stragrande maggioranza delle donne ugandesi. 

 

Nei giorni scorsi, i volontari di KOPE Onlus hanno incontrato Juliet per consegnare loro il necessario per l'avvio di una piccola attività di sartoria : una macchina a da cucire e materiale vario. 

 

Il trasporto della macchina da cuire è assicurato grazie ad uno dei tanti boda boda (moto-taxi) e ora Juliet  può rientrare a casa per dedicarsi al proprio nuovo lavoro di sarta e vedere il futuro con occhi diversi.

 

L'iniziativa "Mani d'Africa" consiste nell'acquisto di macchine da cucire ed altri strumenti necessari allo svolgimento di attività di sartoria. I beneficiari sono donne in difficoltà, con esperienze anche minime di taglio e cucito, ma che non hanno a disposizione gli strumenti per metterle in pratica.

PER AIUTARE CONCRETAMENTE BASTA DAVVERO POCO!

E' sufficiente un piccolo contributo economico per consentire a queste donne di emergere dalla povertà estrema. Un piccolo contributo per intraprendere un'attività artigianale, che può costituire una fonte di guadagno sufficiente al proprio sostentamento e quindi di un'intera famiglia.

Scopri come contribuire per avviare una nuova sartoria!

Responsabile

Carmen Chinaglia

Sono presidente di Kope. Il mio desiderio è quello di sentirmi utile agli altri. Grazie alle attività della nostra associazione, ho visto molte persone migliorare la propria vita attraverso un semplice gesto di solidarietà.
Sono convinta che non servano grosse somme di denaro per aiutare chi ha bisogno, serve la consapevolezza della fraternità umana. Ognuno di noi può fare qualcosa.

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie.