Uganda boxing: un pugno alla miseria!
26
Giu
2018

Uganda boxing: un pugno alla miseria!

La baraccopoli di Katanga si trova non lontano del centro della città di Kampala, capitale dell’Uganda. Qui vivono almeno 25.000 persone in baracche temporanee, spesso distrutte dalle piogge.

 

La “palestra” Rhino Boxing Club si trova nel ghetto di Katanga. E’ del tutto improvvisata ed è esposta alle violenti piogge di queste zone. Niente acqua potabile ne elettricità. Il bagno è una buca in un angolo della palestra. Qui si allenano ragazzi e ragazzi con incredibili storie di povertà. Molte delle ragazze, giovani atlete e mamme che vivono qui, hanno scelto la boxe come via di fuga da una vita di terribili violenze.

 

Purtroppo questi giovani possono partecipare solamente a pochissimi tornei o manifestazioni di boxe. Il costo proibitivo del casco protettivo obbligatorio è solo uno dei tanti problemi che devono affrontare.

 

Il pugilato come riscatto sociale

Nel maggio 2018 l'associazione Kope è stata a Katanga per dare il via al progetto "Un pugno alla miseria" che ha come scopo quello di aiutare i giovani ugandesi più poveri ad avvicinarsi al mondo della boxe. Un grande aiuto per superare la rassegnazione che affligge molti giovani che vivono nelle baraccopoli di tutto il mondo.

 

Con noi il già campione italiano Youth 81kg, Silas Marcandelli dell’ASD Segrate Boxe, per alcune giornate sessioni dimostrative e corsi di introduzione alla boxe per i più giovani. Nell'occasione sono stati consegnati guantoni, sacchi, corde, paradenti, para-pugni per sparring ed altra attrezzatura pugilistica. Ringraziamo di cuore il maestro Gianluca Mulas dell'ASD Segrate Boxe per il materiale donato e per i preziosi consigli. Un grande ringraziamento va a Leone 1947 per la generosa donazione dei bellissimi guantoni (almeno 30 paia). Sul nostro canale Youtube tutti i video!

 

Aiutaci a dare speranza a questi giovani pugili!

Qui in Uganda tutto è a pagamento: casa, scuola, sanità, acqua, … le condizioni di miseria in cui vivono queste persone sono per noi inimmaginabili e un cambiamento sembra impossibile. Ma è forte la loro voglia di riscatto. Alcune ragazze, poco più che ventenni, sono già mamme di molti figli. Il pugilato sta insegnando loro a resistere, a credere in loro stesse.

 

Per questo la nostra associazione ha deciso avviare progetto “Un pugno alla miseria” per continuare a supportare tutti i ragazzi e le ragazze di Katanga nella loro attività sportiva. Per riuscire sarà fondamentale il sostegno di persone di cuore come te.

 

Vogliamo migliorare le condizione della "palestra" ristrutturandola e dotandola di un pavimento. Vogliamo anche acquistare un grande specchio per gli allenamenti e altre dotazioni.

 

Puoi aiutarci con un contributo in denaro, anche piccolo, oppure donandoci attrezzatura pugilistica o abbigliamento sportivo. Vai alla pagina Donazioni per donare oppure, per saperne di più, contattaci!

 

Responsabile

Marco Piazza

Sono vice-presidente di Kope Onlus. Durante questi anni di lavoro "sul campo" in Africa, ho capito che, per "aiutare veramente" è indispensabile superare la burocrazia e gli sprechi delle grosse organizzazioni no profit.  Queste ultime, molto spesso, impongono iniziative studiate su tavolini europei e legate a necessità di "marketing", lontane dalle reali necessi delle persone. L'Africa è ricca di inutili vestiti e giocattoli europei usati, pozzi idrici abbandonati per scarsa manutenzione e indisponibilità di ricambi per non parlare di terreni sminati a metà per il sopravvenire di nuove emergenze.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Media

Cinque per Millle

DONA IL CINQUE PER MILLE A KOPE ONLUS!

Grazie al cinque per mille puoi sostenere i progetti di Associazione Kope Onlus con una semplice firma, senza alcun costo!

 

Indica il codice fiscale

96065190181

 

Scopri come fare ...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie.